News della scuola

#g88 – qualcosa si è mosso

Pubblicato il

Cercando sempre di informare i nostri alunni e le famiglie, con toni determinati ma sempre rispettosi delle istituzioni, possiamo dire che “qualcosa si è mosso”. Stanziare 1,5 miliardi per il rilancio della scuola pubblica statale, mettendo da parte 12.000 scuole pubbliche paritarie, 180.000 dipendenti e 900.000 alunni era troppo perché passasse inosservato. Ecco allora che una parte di questi investimenti vengono spostati alle scuole paritarie. Qui riportiamo l’articolo di Avvenire che in maniera chiara spiega i passaggi del cambiamento di posizione che il governo ha realizzato.

Come Direzione della scuola, appena sarà certa la quantità che giungerà alla nostra scuola, vi daremo comunicazione e sarà interamente distribuito alle famiglie in forma di rimborso e per le spese di sanificazione previste.

News della scuola

#g87 – buon compleanno Marcellino

Pubblicato il

20 maggio 1789
nasce Marcellino Champagnat
nasce la nostra storia
Nasce da una famiglia semplice, in un paesino sperduto dei monti a sud di Lione in Francia, eppure il Signore ha grandi progetti con lui come oggi ne ha con ognuno di noi.

In questi tempi di emergenza ricordo di un fatto della vita di Marcellino. Con ormai parecchie scuole avviate, Marcellino compie un lungo viaggio a Parigi per chiedere al governo di allora l’autorizzazione “ufficiale” per le proprie scuole. Molte strette di mano, sorrisi, ringraziamenti perchè creava scuole nelle zone rurali dove regnava l’analfabetismo. La storia ci insegna che quella autorizzazione arrivò solo molti anni dopo la sua morte. Noi non ci scoraggiamo e andiamo avanti nel nostro lavoro, come sempre mettendoci il cuore sapendo che tu ci accompagni, questo ci basta.

News della scuola

#g84 – #noisiamoinvisibili

Pubblicato il

Carissime famiglie, la situazione emergenziale del Covid19, ormai presente da diversi mesi, ha messo in ginocchio l’Italia anche da un punto di vista economico. Non possiamo dimenticare che anche la scuola, e a maggior ragione la scuola paritaria, contempla i suoi costi. In questa occasione, la scuola paritaria desidera alzare i toni nel suo dialogo con il governo attraverso la rappresentanza ufficiale di tutte le scuole pubbliche paritarie cattoliche sparse in tutta Italia. Una realtà costituita da 12.000 scuole, 900.000 allievi, 180.000 dipendenti che, se dovessero essere assorbiti dallo Stato il prossimo settembre, comporterebbe una spesa di circa 3 miliardi. La nostra realtà scolastica marista di Cesano Maderno non vuole esimersi dal partecipare al coro di protesta ed è per questo che invitiamo tutti i nostri allievi e voi genitori a rendervi coscienti della grave situazione nella quale versa la scuola pubblica paritaria cattolica. Certi di avere la vostra più completa collaborazione, porgo i miei più cordiali saluti. La Direzione.

Comunicato congiunto USMI – CISM