News della scuolarassegnastampa

Comunicato stampa per il 50esimo della scuola marista di Cesano M.

I primi 50 anni della scuola marista di Cesano Maderno

comunicato stampa – settembre 2016

logo del 50esimo dei Fratelli Maristi a Cesano
logo del 50esimo dei Fratelli Maristi a Cesano

Il primo ottobre del 1966 la campanella suonava per i primi alunni dei Fratelli Maristi. Da pochi anni era nata in Italia la “scuola media” e il parroco di Cesano aveva chiamato questi religiosi insegnanti per gestire la scuola inserita nell’Oratorio don Bosco. Era una scuola mista, si iniziava con 3 classi per un totale di 97 alunni. L’avventura era iniziata. I maristi erano giunti dalla vicina Genova, e pur avendo numerose scuole in giro per l’Italia (Roma, Napoli, Viterbo…) non erano ancora presenti sul territorio lombardo. C’era anche il desiderio di trovare vocazioni religiose e, a conti fatti abbiamo un fratello marista uscito da questa scuola e una decina di sacerdoti, segno che il lavoro per il territorio è stato decisamente proficuo. Nel corso degli anni l’andamento ha seguito l’evoluzione dei tempi; prima diventando scuola maschile, per una maggior condivisione del carisma educativo con le altre realtà del territorio, poi riprendendo, a metà degli anni 90, la coeducazione tra ragazzi e ragazze. Agli inizi del nuovo millennio è subito diventata scuola paritaria; l’andamento numerico ha avuto alcune oscillazioni, riducendo a volte il numero di sezioni. Attualmente vi sono 2 sezioni per un totale di circa 130 alunni.

Ma la storia di questi primi 50 anni ci permette di dare uno sguardo globale a questa avventura educativa. Sono quasi 2500 i giovani che hanno studiato sui banchi della scuola marista. Diciamo quasi perché un incidente di percorso, nel 1975, ha causato la distruzione dei primi registri, abbiamo quindi dei piccoli “vuoti di memoria” per le classi intorno agli anni 70. Ma le statistiche restano semplici numeri. Sono i volti, le persone che contano e queste sono il tesoro più importante.

I maristi sono nati dall’intuizione di un giovane sacerdote francese preoccupato per l’educazione dei giovani. E pensare che lui, a scuola, c’era andato un solo giorno! Ma dopo aver faticosamente recuperato, ne coglieva tutta la strategica importanza. Per questo ha radunato dei giovani per educare i ragazzi. “Vogliamo formare dei buoni cristiani e degli onesti cittadini”, ecco la sintesi estrema che usa nella sua lettera al Re di Francia per ottenere l’autorizzazione. E anche se quella benedetta autorizzazione lui non la vide nemmeno in fin di vita, aveva la fiducia incrollabile che le cose si sarebbero sistemate. Cosa direbbe ora, sapendo che i fratelli Maristi sono diffusi in oltre 80 paesi del mondo, educano quasi 600mila giovani, aiutati da un numero crescente di laici collaboratori? Non per niente la famiglia marista sta per celebrare un anno davvero speciale: il 2 gennaio 1817 saranno infatti duecento anni dalla fondazione.

Ecco perché possiamo sintetizzare questi due eventi con una originale formula matematica: (50 x Cesano + 200 x il mondo)

50fmcesano-logo-singoloMa anche a Cesano i maristi sono cresciuti nel loro impegno: nel 2001 la parrocchia di Binzago ci affida la scuola primaria “Maria Ausiliatrice” di Binzago e dal 2015 anche la gestione didattica della scuola per l’infanzia “Sant’Anna”, nelle due sedi di Binzago e Sacra Famiglia. Nella prima riunione collegiale di questo nuovo anno scolastico erano presenti tutti i docenti: un bel gruppo di quasi 40 insegnanti, insieme ai 3 fratelli maristi direttamente inseriti nella scuola.

Un altro passo dal forte sapore di radicamento sul territorio è stata poi la decisione di acquistare una casa per la comunità religiosa. Sembra strano, ma in 50 anni i maristi hanno sempre vissuto in una casa in affitto e hanno sempre lavorato in una scuola non loro, ma in collaborazione con le parrocchie. Eppure le radici crescono anche in queste condizioni di apparente precarietà.

Negli anni 80 alla comunità si è affiancato un gruppo di volontariato, la Famiglia marista Champagnat, che oggi è una onlus a tutti gli effetti e svolge un ruolo prezioso sul territorio, con attenzione agli ultimi, distribuzione del fresco e soprattutto con la gestione del Centro Diurno “L’Albero”, che da 15 anni offre alle famiglie uno spazio pomeridiano di crescita per i bambini della scuola primaria.

Sono questi i frutti che ci piace sottolineare, perché la ricorrenza di questo “compleanno” vuole essere una tappa di passaggio verso un impegno sempre più concreto e solidale. Si è pensato per questo di invitare, con molta semplicità, alunni, insegnanti, fratelli maristi, famiglie di ieri e di oggi, tutte le persone amiche della realtà marista, ad un momento di incontro e di festa, sabato 1 ottobre 2016, a 50 anni esatti da quel primo giorno di scuola. L’appuntamento ovviamente è a scuola, in Via S.Carlo, 20, presso l’oratorio, dalle ore 18, per rivederci insieme, incontrare volti noti, riannodare amicizie e concludere con un semplice rinfresco. E per segnare il prossimo passo, che sarà ovviamente nel solco della solidarietà.

Ne stiamo dando notizia tramite la stampa, la pagina web dell’istituto, la pagina FB (con un evento dedicato), una newsletter che ciascuno potrà scaricare dal nostro sito (www.maristi.it/cesano) e invitiamo tutti coloro che si sentono coinvolti ad un sollecito  passa-parola.