News della scuola

compito per le vacanze: accogliere…

Ci piace ricordare una esperienza significativa che un bel gruppo di nostri ex-alunni ha vissuto in questo mese di agosto. Ci sembra il modo migliore per contribuire ad una riflessione sui migranti che in Italia si va facendo calda e spesso turbolenta e contraddittoria; non vogliamo aggiungere tante parole, solo gesti concreti, sguardi e impegni personali.

Lascio la parola a fr. Stefano che ha partecipato e guidato questa esperienza in strett

a collaborazione con i maristi di Siracusa e in collaborazione con i giovani della scuola marista di Giugliano.

Anche se la scuola è ormai in vacanza da tempo, non terminano mai le attività Mariste.
Agosto 2018, mentre tutti si preparano alle vacanze, anche noi siamo partiti in otto, Matteo, Giordano, Annalisa, Francesco, Mara, Michela e Samuele insieme a fr Stefano per andare a toccare con mano il “problema migranti” di cui oggi tanto si parla sui giornali.
La comunità Marista di Siracusa che da due anni lavora in mezzo a questa realtà ci ha accolto e ci ha aiutato ad entrare a gamba tesa su questo tema scottante.  I primi tre giorni mattino e pomeriggio abbiamo lavorato in un centro di prima accoglienza “Casa Freedom” dove vengono ospitati un centinaio di migranti. Alcuni di loro sono appena arrivati e conoscono poco l’italiano, altri invece sono “parcheggiati” da quasi due anni.

Sono stati giorni intensi in cui abbiamo potuto toccare con mano i vari aspetti di “accoglienza” che l’Italia ha messo in campo. La comunità ci ha aiutato a comprendere meglio il fenomeno e le storie dei ragazzi; ascoltarle in prima persona ci ha fatto comprendere la complessità e la drammaticità del viaggio che hanno intrapreso. La riflessione ogni giorno è stata scandita da 4 parole che il Papa ci ha consegnato, Accogliere, Proteggere, Promuovere e Integrare.

Personalmente posso dire che l’Italia ha fatto molto nell’accogliere, in questo va lodata e ammirata, forse ci manca ancora la capacità di andare avanti e concretizzare anche le altre parole, per giungere ad una integrazione vera e reale.
Adesso il nostro cuore è pieno di nomi e storie che hanno lasciato il segno.
Un’altra estate all’insegna della solidarietà marista.

ecco alcune foto di questa esperienza davvero speciale

e qui potete leggere il magazine che fr. Onorino, responsabile della Comunità, prepara mese per mese  ->   Magazine Siracusa news