Merenda solidale e Progetto Fratelli

Siamo ormai agli sgoccioli del nostro  percorso quaresimale in preparazione alla Pasqua; l’ingresso nella settimana santa ci aiuta a concentrarci sui giorni forti e intensi del triduo. E per completare il nostro piccolo impegno quaresimale, martedì mattina vivremo la nostra ultima “merenda solidale“, grazie alla partecipazione non di una classe in particolare, ma di tutti quegli alunni che vivono e sentono la concretezza di questi piccoli gesti.
Dietro al tavolo dove metteremo i dolci, i panini, le torte… c’è il cartellone che ricorda la generosità della scuola, con il totale raggiunto da ogni classe: in tutto abbiamo superato i 600 €. Grazie davvero. Ma quello che ci piace ricordare è la finalità del nostro gesto. Tutto quello che verrà raccolto sarà destinato al Progetto Fratelli, così come sta avvenendo anche nelle altre scuole mariste di Giugliano, Roma e Genova.
Ma di che si tratta?
Parliamo tanto di Siria (anche in questi giorni di scelte e interventi azzardati nonché di bufale e disinformazioni varie) e del problema dei profughi. In Libano, un paese che conta poco più di 4,5 milioni di abitanti, sono ospitati quasi due milioni di profughi  (il 41% della popolazione totale!). I Fratelli Maristi sono presenti da tempo in questo paese e lo scorso anno, insieme ai Fratelli delle Scuole Cristiane, hanno avviato un progetto in collaborazione, utilizzando una struttura marista requisita anni fa dallo stato e usata a lungo come caserma: ora questo progetto, portato avanti da due religiosi e molti volontari, sta offrendo una opportunità di riscatto e di educazione per numerosi profughi, in particolare i bambini che non possono frequentare scuole o centri educativi. Vi invitiamo a visualizzare questa semplice presentazione che illustra i vari aspetti del progetto.

Pubblicato in News della scuola | Commenti disabilitati su Merenda solidale e Progetto Fratelli

Aspettando la Pasqua – le attività di questo periodo

ecco gli appuntamenti dei prossimi giorni, in attesa della pausa di Pasqua.

Verso Pasqua: ricordiamo che mercoledì 12 aprile, nel pomeriggio, si svolgeranno regolarmente i laboratori . Le vacanze pasquali vanno dal giovedì 13 al martedì 18. Mercoledì 19 si rientra a scuola. Ricordiamo inoltre che il giorno 24 aprile, lunedì, la scuola rimane chiusa per il Ponte del 25 aprile.

Per i Rappresentanti dei genitori: abbiamo programmato per praticità i Consigli di classe con la presenza dei Rappresentanti nei giorni dei Colloqui con i docenti; si parlerà della situazione della classe e delle prossime attività. Ecco le date e gli orari per la convocazione dei Consigli:

  • lunedì 10 aprile, ore 16:00 classe 1mA – ore 16:20 classe 2mA e ore 16:40 classe 3mA
  • martedì 11, ore 16:00 classe 1mB – ore 16:20 classe 2mB e ore 16:40 classe 3mB

In questi giorni stiamo consegnando la pagella del 3 bimestre alle singole classi (appena consegnata sarà visibile anche sul ROL). Per i colloqui serali i docenti hanno pensato di invitare alcuni genitori per valutare insieme l’andamento degli alunni, pertanto alcune famiglie sono state convocate direttamente dai docenti, mediante il ROL (in caso di impossibilità ad essere presenti basta comunicarlo).

La prenotazione dei colloqui saranno disponibili a partire dal pomeriggio di mercoledì 5 aprile. Ricordiamo che i Colloqui Docenti-Genitori servono soprattutto per coloro che hanno difficoltà a partecipare agli incontri del mattino. Ecco gli orari per i colloqui

  • lunedì 10 aprile per la sez. A dalle 17 alle 19
  • martedì 11 aprile per la sez. B dalle 17 alle 19

Le prossime iniziative per il 50esimo e il Bicentenario

logo del 50esimo dei Fratelli Maristi a Cesano

Nei giorni 22-24 aprile si svolgerà proprio qui a Cesano un incontro-festa di giovani provenienti dalle diverse scuole mariste d’Italia (Genova, Roma, Giugliano), presto troverete sul sito le informazioni utili e intanto segnatevi già la data di sabato 22 sera, per una piacevole sorpresa.

Incontro formativo del 16 maggio alle ore 21; dopo la serata con Cantone e Cacciari abbiamo invitato un biblista per invitarci a riflettere sul secondo aspetto dello slogan marista “educare onesti cittadini e buoni cristiani”; sarà con noi Paolo Curtaz, nella suggestiva cornice della Sala Aurora di Palazzo Borromeo. Il titolo (provvisorio) dell’incontro è stimolante: perché rimanere cristiani?

 Maristiadi: abbiamo definito il programma e ne stiamo parlando con i ragazzi, l’invito è stato esteso anche alle classi prime e quindi saremo presenti a pieno titolo. E pensiamo che qualcuno potrà ancora aggiungersi…

Campi estivi: stiamo lanciando la proposta del campo estivo ad Entracque per gli alunni di prima e seconda media. Ecco intanto le date: da domenica 18 giugno (partenza nel pomeriggio) e rientro sabato 24 in serata.

Questioni amministrative: informiamo che per la mensa riceverete a breve la situazione relativa ai mesi febbraio e marzo (con addebito a fine aprile).

Detrazioni per la Dichiarazione dei Redditi: la legge della Buona scuola consente una detrazione per chi sceglie la scuola paritaria. Si tratta di una cifra ancora limitata ma in crescita rispetto allo scorso anno, è il principio che, lentamente, prende piede. La Segreteria è a disposizione per chi intende richiederla.

5xmille alla Famiglia Marista: e visto che siamo in tema di …Redditi, continuiamo a suggerirvi la firma del 5 per mille da devolvere alla Famiglia Marista, il codice da riportare è: 91027180156. Il Progetto di ristrutturazione del Centro Diurno è appena iniziato!

 

Con l’augurio che la Pasqua sia per tutti noi un appuntamento sereno e cordiale con la Vita, da condividere e donare soprattutto a chi ci è vicino o che forse vive nelle periferie dell’esistenza. La Direzione e tutti i Docenti

Pubblicato in Circolari, News della scuola | Commenti disabilitati su Aspettando la Pasqua – le attività di questo periodo

Vivere l’incantamento

Ai tempi di Gesù tutti vedevano gli uccelli del cielo. Lui si incantava. Ai tempi di Gesù tutti vedevano i gigli del campo. Lui si incantava. Ma l’incantamento viene dall’indugio, da una capacità di sostare. Indugiare alla soglia delle cose. La fretta è nemica, radicalmente nemica, dell’incantamento. La fretta che ci consuma è parente stretta della voracità. La fretta ci fa predatori. L’incantamento ha bisogno di sosta, di tempo, del tempo della contemplazione, ha bisogno di lentezza.

Vivere da vedenti significa riconoscere il dono che abita le cose. Il dono non lo consumi, non lo getti, custodisce per te un volto, che lo rende inconsumabile. Al dono hai legato un volto, il volto dell’altro. E quindi  vero dono non è la cosa, ma l’altro, il vero dono della nostra vita sono le persone.

Essere visti, essere pensati è il vero dono, è ciò che ci fa rinascere.
                                           – Angelo Casati –

Anche il mese d’aprile, avvolto dal miracolo della rinascita, è espressione privilegiata dell’incantamento. E a chi fra noi compie gli anni in questi giorni di colori, di profumi, di bellezza nascosta nei piccoli dettagli, auguriamo di cuore di vivere da vedenti il dono dell’incantamento e di renderlo meravigliosamente contagioso.
Augurissimi a:
4  aprile – Massimo Urban 1B
6  aprile – Federico Borghi 3B, Luca Mangiardi 3A,                          Davide Schipilliti 3B
e Cristina Ramelli, bidella speciale
9  aprile – Tamerat Clavenna 2A
13 aprile – Lorenzo Ribello 3A
16 aprile – Emanuele Rinaldi 2A
17 aprile – Aurora Piaser 3A e Alessandro Pontiroli 2B
18 aprile – Laura Bellofatto  2B
20 aprile – Camilla Plebani 3A
24 aprile – Federica Cermenati 1B
28 aprile – Nicole Scicolone 2A
30 aprile – Manuel Gioia 3B

Pubblicato in News della scuola | Commenti disabilitati su Vivere l’incantamento

Anche i prof vanno a scuola…

Ebbene sì, anche i docenti hanno bisogno di formazione e di continui approfondimenti. Persino il sabato (e non era un pesce di aprile!).

Infatti, proprio nella mattinata di sabato 1 aprile i docenti della nostra scuola, insieme alle maestre della scuola primaria M.Ausiliatrice di Binzago e ad alcune maestre della scuola primaria di S.Pietro (Seveso) e di S.Maria Loreto (Senago), hanno concluso un interessante corso sul cooperative learning, e già il fatto che il nostro gruppo fosse così composto è un bel segnale di collaborazione e di continuità tra le scuole.

Questo corso, svolto dal relatore Stefano Rossi (per vedere che cosa fa questo vulcanico formatore date pure un’occhiata al suo sito e ai suoi numerosi testi) ci ha regalato dei momenti molto interessanti per un confronto, una discussione su strategie e modalità di fare didattica oggi e sul cambiamento necessario per venire incontro alle esigenze dei nostri ragazzi.
Anche voi genitori avrete sicuramente sentito parlare dei nuovi trend legati all’insegnamento, dalla flipped classroom alle intelligenze multiple… ma non è saggio far finta che la scuola possa funzionare oggi così come andava bene ieri, quando smartphone, internet e social manco esistevano. Questo non significa buttare via tutto ed inseguire solo novità (anche le mode hanno il loro fascino), significa valutare la situazione, cogliere le nuove esigenze e progettare una strategia coerente per formare nei ragazzi le competenze necessarie per affrontare questo mondo di oggi così sfuggente e inedito.
E le strategie del cooperative learning sono da tempo una risposta valida per favorire negli alunni un diverso rapporto con il lavoro scolastico, perché le conoscenze sono necessarie, ma sono solo una parte del cammino di formazione.
Ovviamente, dopo questo corso non potevano mancare i compiti… e la cosa più interessante è che li metteremo in pratica proprio con i ragazzi.

Pubblicato in News della scuola | Commenti disabilitati su Anche i prof vanno a scuola…

Seconda stella a destra…

Per risolvere il classico problema dei ragazzi che hanno troppo spesso la testa tra le nuvole, i docenti di matematica e scienze ne hanno escogitata un’altra delle loro: alzare il tiro e puntare… direttamente sulle stelle! Ci piace quindi ricordare l’invito per domani sera, riservato agli alunni di terza media.

Osservazione notturna del cielo – Venerdì 31 marzo – classi terze

 Nell’ambito delle iniziative didattiche le docenti di scienze, prof. Caimi e prof. Montuori, propongono e organizzano un’osservazione notturna del cielo in collaborazione col Gruppo Astrofili di Bovisio Masciago.

L’appuntamento è per le ore 20.45 presso il Parco Superga di Bovisio Masciago, vicino alla stazione di Bovisio. In caso di maltempo o di cielo coperto, l’osservazione non si svolgerà.

 

Pubblicato in Circolari, News della scuola | Commenti disabilitati su Seconda stella a destra…

Un’altra iniziativa per aiutare la scuola

Informiamo tutte le famiglie e gli amici che è iniziata da poco un’altra iniziativa per aiutare le scuole, sulla scia di quanto ha già realizzato Esselunga in autunno. Si tratta della proposta della catena di negozi del Gigante (e qui a Cesano è facile trovarlo).

In pratica vengono donati dei buoni per ogni tot di spesa, così da poter offrire alla scuola la possibilità di ricevere materiale tecnologico, scientifico, didattico o sportivo.
Qui potete trovare tutte le informazioni su questa iniziativa.

Come scuola abbiamo aderito anche noi e ringraziamo in anticipo chi desidera aiutarci con questo piccolo gesto, portando a scuola i buoni ricevuti.

Pubblicato in News della scuola | Commenti disabilitati su Un’altra iniziativa per aiutare la scuola

Non potevamo mancare: anche noi a Monza con papa Francesco

Non potevamo di certo mancare al grande appuntamento con papa Francesco.

La nostra proposta di andare insieme in bici fino a Monza era un po’ impegnativa per i ragazzi di terza media, ma con i ragazzi del gruppo Marcha, gli animatori maristi, è stata proprio una festa, condivisa con i tanti amici di Cesano e di Binzago.

Ci siamo messi in marcia molto presto, alle 8 eravamo tutti presenti al raduno in piazza del mercato e poi via, verso Desio, Lissone, Vedano al Lambro, dove abbiamo lasciato le bici. Quindi tutti in marcia verso il parco di Monza. Avevamo un posto molto vicino al palco dell’altare, il settore 6, insieme agli amici della Pastorale Giovanile diocesana.

Entrando in quell’immenso spazio verde era impressionante notare quanti settori fossero già brulicanti di persone; attendere insieme è stato così molto semplice e corale.

Dagli schermi si poteva seguire l’incontro che il papa stava vivendo nel Duomo, con i suoi interventi e le sue parole. Abbiamo anche avuto la fortuna di essere nello stesso settore riservato ai sindaci della Lombardia; quante fasce tricolori vicino a noi, e tutte nella semplicità di una attesa palpabile.

Quando verso le 14 sono iniziate le prove dei canti, gli avvisi, la preparazione dell’evento, il parco era una folla unica. L’arrivo della papamobile un tripudio di foto, selfie, sguardi alla ricerca del “dove si trova adesso?”. E poi l’inizio della celebrazione.

Francesco sembrava stanco, affaticato, ma poco alla volta, durante la messa, ha ripreso slancio. Le sue parole sono state un richiamo forte, ricordandoci l’impossibile che diventa storia, evidenziato dalla festa dell’annunciazione: qualcosa di incredibile può ancora accadere, se ci si affida, se si accettano le sfide, per diventar sogni fecondi.

E alla fine, dopo il saluto, la serenità e la gioia di aver condiviso un momento di quelli che fanno storia, che si conserveranno gelosamente per tutta la vita. C’eravamo anche noi. Con calma ci siamo avviati verso la nostra uscita, ammirando i tanti volontari che stavano già sistemando le sedie, le transenne, raccogliendo i rifiuti con la collaborazione di tutti. L’impressione che vivere in modo sereno, bello, gradevole, è già possibile adesso.

Pedalando mentre la notte si avvicinava, ritornando a casa, tante erano le immagini da accarezzare. E pensare che in serata si sarebbe poi scatenato un mezzo diluvio, mentre la giornata è rimasta spettacolarmente serena, calda e luminosa…

Ci portiamo nel cuore le immagini di questa splendida giornata (e scusate se sono …tante!)

 

Pubblicato in Appuntamenti, News della scuola | Commenti disabilitati su Non potevamo mancare: anche noi a Monza con papa Francesco

Inaugurata la mostra del Bicentenario

I preparativi della mostra del Bicentenario risalgono alla scorsa estate, alcuni fratelli maristi si sono messi al lavoro per evidenziare i tratti principali dell’esperienza marista con lo scopo di creare uno strumento agile, ben visibile e utile per le diverse scuole italiane.

Sono stati realizzati così una serie di pannelli per mettere in evidenza la storia delle origini (da dove vengono i maristi) le caratteristiche mariste principali  (il carisma che ci ha lasciato s.Marcellino Champagnat) e la missione attuale (nei vari campi educativi: dalla scuola alle opere sociali).

Ma oltre ai pannelli si è pensato anche alle modalità di presentarla, pensando soprattutto agli alunni delle nostre scuole, quindi con modalità attive, dove i ragazzi potessero non solo guardare, ma agire, riflettere, mettersi in gioco

La prima installazione completa è partita qui a Cesano, a ridosso della serata con il magistrato Cantone. Purtroppo non abbiamo avuto il tempo di pubblicizzarla con più anticipo, ma abbiamo preferito ugualmente dedicare due giorni al pubblico, sabato e domenica, anche perché la location che il Comune di Cesano, con il suo patrocinio, ci ha messo a disposizione, l’auditorio Paolo e Davide Disarò, così comodo e centrale, era un’occasione troppo preziosa per non sfruttarla a dovere.

L’allestimento pratico è stato realizzato con la collaborazione dei fratelli ma anche grazie all’impegno di Marina e di Franca. Uno sguardo “femminile” si rivela spesso più attento e sensibile. E il primo gruppo in visita è stato quello delle maestre della scuola dell’infanzia, che hanno vissuto nella mattinata di sabato un intenso momento formativo sul carisma marista.

Nei due giorni di apertura al pubblico sono passate numerose persone, più di quante potessimo immaginare; il tam tam degli amici ha funzionato meglio dell’advertising mediatico, anche perché abbiamo affiancato alla mostra una rassegna di fotografie del nostro cinquantesimo: un’abbinata vincente.

Poi nel corso della settimana siamo andati a visitarla con le classi, tutte quelle della scuola media e i “grandi” della primaria (cioè la terza, le quarte e la quinta). Un rapido “racconto” accompagnato da semplici gesti personali, la scrittura di un pensiero, la ricerca di un termine, la sottolineatura di una emozione, la visione e l’ascolto di video significativi… Così i ragazzi hanno visto sul mappamondo i tanti paesi dove sono presenti oggi i maristi, hanno rintracciato le parole chiave del suo carisma, hanno visto le situazioni difficili dove i diritti dei bambini sono ancora oggi calpestati.

Il sogno di Marcellino continua grazie al nostro impegno e alla nostra collaborazione. Proprio oggi la mostra è stata impacchettata e spedita a Roma; anche se speriamo di poterla riavere ancora, per qualche giorno, in occasione dell’incontro dei giovani animatori maristi che è in progetto per il 22-24 aprile.

Ecco una panoramica fotografica sull’esposizione cesanese della Mostra del Bicentenario

 

 

Pubblicato in News della scuola | Commenti disabilitati su Inaugurata la mostra del Bicentenario