Sfogliato da
Tag: estate

L’eco dei campi estivi

L’eco dei campi estivi

Ormai anche i cortili si sono rimessi in ordine e sembra tutto più tranquillo. Eppure sono passate solo poche settimane e l’estate è ancora nel suo fulgore.

La vivace presenza dei ragazzi dei campi estivi di giugno è comunque un ricordo festoso che fa piacere sottolineare.

E di ragazzi anche quest’anno ne sono passati davvero tanti!

Fr. Stefano, che ha coordinato i tre turni, ne sa qualcosa: 184 persone coinvolte tra ragazzi, ex-alunni, animatori e responsabili. Una bella baraonda e tanta vita.

Giochi, incontri, passeggiate nella natura, camminate verso i rifugi, bagni nell’acqua fresca… sono esperienze che segnano in positivo e lasciano una traccia importante.

Anche il buon fr. Zeno e Daniela hanno avuto il loro gran daffare per accompagnare tutta questa carovana di persone.

E quindi ci sembra bello ricordare tutti i nostri ospiti con il video “ufficiale” del campo ’22

Ci porti il tuo tesoro…

Ci porti il tuo tesoro…

Eccoci alle porte dell’Estate; tra pochi giorni anche la nostra casa riprenderà il suo ritmo estivo e giungeranno i primi ospiti, i campi scuola con gli alunni maristi di Cesano e Genova, le famiglie, gli amici che verranno in questo periodo a rinfrescarsi in mezzo alle Alpi.

Settembre, andiamo…

Settembre, andiamo…

E con questo tiepido settembre ecco concludersi l’avventura estiva del 2021.

Un’estate ancora segnata dalle tante limitazioni del Covid, mascherine, distanze, attenzioni varie, ma anche da evidenti segni di ripresa, guidati soprattutto dalla diffusione dei vaccini, l’unica soluzione che permette a tutti quanti prospettive concrete di ripartenza.

Così dopo i campi estivi delle scuole mariste di giugno, le famiglie e i tanti gruppi che si sono avvicendati tra luglio e agosto e gli ultimi gruppi, parrocchiali e sportivi, di questo mese di settembre, la casa si prenderà adesso un po’ di doveroso tempo di sosta.

Naturalmente nel corso dell’estate abbiamo assistito a tanti momenti speciali, il compleanno di fr. Giuseppe, giunto quest’anno a quota 98, ben accompagnato anche da un’altra ospite abituale della casa, la sig.ra Giuseppina, coetanea e ben avviata sul sentiero del secolo!, la festa del 15 agosto (questo è un po’ il nostro perno centrale), e altri momenti, come il giorno in cui, per venire incontro alle esigenze del moto raduno annuale, abbiamo aperto il nostro tendone (uno spazio coperto di 10×6 metri) per ospitare alcune delle spettacolari moto rombanti dell’evento (speriamo che alla nostra Daniela non venga voglia di provarne una sui sentieri per Esterate!).

A dire il vero il tendone era stato pensato soprattutto per le esigenze della mensa, per consentire il distanziamento necessario nei momenti di particolare afflusso durante i campi scuola e di soggiorno al riparo dai cocenti raggi del sole e dalle pioggerelline estive.

Ci piace poi riportare alcune foto delle nuove camere, che ora fanno parte della dotazione ufficiale della casa e che hanno ampliato la nostra offerta ricettiva, aggiungendo alla capienza della Casa Champagnat un’altra decina di posti.

Ora siamo entrati nel periodo calmo del “letargo quasi invernale”. Ma l’autunno sa essere dolce e gradevole ad Entracque.
La prossima apertura della casa è prevista dal 26 dicembre (per s. Stefano) fino al 9 gennaio 2022 (prima domenica del nuovo anno ) salvo possibili cambiamenti dovuti alle norme anticovid.

Allora, a presto

Un’estate davvero particolare

Un’estate davvero particolare

Ricorderemo l’estate del 2020 come un periodo davvero particolare. Dopo la chiusura totale dovuta al coronavirus, tutti insieme abbiamo tentato di indossare una veste di “quasi normalità”.

Molte attenzioni, distanze, cure, pulizie, raccomandazioni… davvero difficile chiamarle “vacanze”, costellate com’erano di necesssarie preoccupazioni. Ma qualcosa si è fatto.

La nostra Casa Alpina ha lavorato con impegno per offrire un ambiente sicuro, rispettoso delle norme, attento fin nei minimi dettagli. Grazie a questo lavoro davvero certosino abbiamo potuto accogliere un certo numero di ospiti, di fratelli e di amici, salvaguardando in modo ferreo le norme emanate dalle autorità. Siamo persino riusciti a festeggiare i freschi 97 anni di fr. Giuseppe!

Entrando nella sala da pranzo la visuale era un po’ surreale: separè in plexiglas, personale bardato con mascherine e guanti, nuove procedure da seguire. Entrando e uscendo le colonnine con il gel sanificante, lo spray per i nuovi arrivati… tante attenzioni, persino pignole, direbbe qualcuno.

Ma tutto è servito, non c’è stato nessun imprevisto e il fastidio veniva ripagato dal panorama, dal clima, dalla bellezza delle nostre montagne. Qualcuno è riuscito così a godersi i panorami mozzafiato delle Alpi Marittime, le vette vicino al Rifugio Genova o passeggiare con piacere lungo i sentieri che portano alle Gorge delle Reina…

Diversi gli ospiti, i fratelli maristi, le famiglie; certo non come negli scorsi anni, ma rispetto alla chiusura totale, era almeno un tentativo concreto di ripartenza. Ci auguriamo che i tempi migliori siano ormai vicini…

Per non dimenticarci di questa estate – una carrellata di foto della nostra casa Alpina ai tempi del Covid…