Si chiude “a tavola” il campo estivo

30/07 – E come tutte le cose belle anche il campo estivo 2022 si è concluso. Quest’ultima settimana è stata più movimentata del solito; lunedì e martedì abbiamo svolto in modo abbastanza normale le nostre attività, anticipando però i giochi d’acqua al martedì, perché poi gli spazi dello Stadio non sarebbero stati più disponibili.

Nella mattinata del mercoledì siamo stati nuovamente ospiti del bellissimo parco di Academy, dove abbiamo approfittato di tutto il verde, delle piante e dell’ombra. La sorpresa per l’ultimo giorno è un po’ sfumata (ma la teniamo in serbo per il prossimo anno!) perché non era facile calcolare esattamente il numero di partecipanti, visto che proprio negli ultimi giorni sono aumentate le “new entry”.

Da un lato fa piacere constatare il gradimento di questa proposta estiva, ma sul versante organizzativo non è sempre così facile. Naturalmente avevamo pronto un piano B niente male.

Così giovedì mattina l’appuntamento era davanti al sagrato di s. Lucia, poi la nostra carovana ha preso il via per una passeggiata urbana alla scoperta degli angoli più interessanti di Ortigia.

Siamo passati dallo sbarcadero, scivolati lungo un marciapiede improvvisato, sfilati lungo il Corso Umberto… e finalmente siamo arrivati nei pressi di porta Marina. Sotto gli alberi del grande piazzale, rinnovato da poco, abbiamo fatto la prima sosta e una doverosa foto di gruppo.

Ci siamo poi avvicinati alla spiagetta della Marina e qui abbiamo dovuto contenere l’entusiasmo di qualcuno che si è tuffato, completamente vestito, senza tanti problemi, tra lo sconcerto dei bagnanti!

La nostra passeggiata ha ripreso il via verso il castello Maniace, qui ci siamo fermati sul praticello vicino al punto ristoro; dopo la merenda di nuovo in marcia, passando vicino alla spiaggetta di Cala Rossa per poi puntare direttamente verso piazza Duomo. Abbiamo anche fatto una rapida visita all’interno di questo monumento eccezionale, che da 2500 anni domina il centro di Ortigia. Abbiamo messo a sedere tutti i bambini per dare qualche informazione (e a dire il vero si sono aggiunti anche altri ascoltatori tra i turisti presenti, meravigliati dalla storia così ricca di questo monumento); poi via verso piazza Archimede, una puntatina alla scuola di Ortigia (che molti dei nostri conoscono o frequentano) e poi tutti nei vicoli, per sbucare alle spalle del tempio di Apollo. Ormai era ora di rientrare e anche l’ultima mattinata è volata via.

Naturalmente per tutte queste attività non sarebbe bastato lo staff del Ciao. Una menzione speciale va agli animatori della settimana: un grazie, come sempre, lo vogliamo rivolgere ai ragazzi “grandi” che ci hanno dato una mano in questi ultimi giorni: Genny, Vittoria e Giulia che hanno bissato l’impegno dei giorni passati (guardate che belle parole ci ha inviato Giulia a fine campo: “Ne approfitto per ringraziare tutto lo staff per questa bellissima esperienza. Ho conosciuto tantissime persone speciali e mi sono davvero divertita! Ognuno di voi occupa un posto nel mio cuore❤️“), Wahid che ha concluso il suo impegno come volontario, Maddie, ormai in partenza per gli States, ma contentissima di questa breve esperienza a contatto coi bambini, e cosa dire poi di Francesco (a volte ritornano! per fortuna…), la sorella Floria e Daniele (anche loro scout)?
Insomma, a tutti un grazie formato special.

Ma non finisce mica così; la settimana deve arrivare almeno fino al venerdì. E infatti era già stato tutto calcolato e ben comunicato ai ragazzi. La conclusione del nostro campo estivo sarebbe stata speciale, da vivere nella cornice della piazza di S. Lucia, che quest’anno ha praticamente incastonato le nostre tante attività. Grazie agli amici di Città educativa (la dinamica Rossana Geraci) avevamo “prenotato” lo spazio dove vivere l’ultimo momento.

L’appuntamento quindi era dalle 18 alle venti, per tutti, bambini, mamme, papà, biciclette, palloni e …mazze da cricket! Ma soprattutto con un piccolo gesto di condivisione che avrebbe concluso la serata, avevamo infatti chiesto di preparare qualcosa per una cena condivisa…

Abbiamo preparato gli spazi per mostrare soprattutto ai genitori i tanti lavoretti realizzati dai ragazzi durante tutto il campo estivo: cartellette, vasi, disegni, cornici, portacose… colori e materiali di riciclo, arte semplice alla portata di tutti, un modo bello per riempire le mattinate di cose utili.

E dopo le storie di Rossana, gli origami con le mamme, un piccolo cerchio per ringraziare tutti e soprattutto per dare un grande saluto a Nina, che tra pochi giorni tornerà a casa sua in Brasile, dopo quasi 4 anni vissuti qui a Siracusa… (siamo persino riusciti a farla cantare e dire due parole, grazie Nina!) siamo finalmente passati alla condivisione della cena. Al nostro invito hanno risposto davvero in tanti, sono arrivate mamme con vassoi, cestini, bicchieri, prodotti tipici… una meraviglia per gli occhi e per il palato!

Con tanta allegria e persino in modo tranquillo tutti hanno potuto assaggiare un po’ di tutto: il tè fumante del deserto marocchino, i dolci al miele, le schiacciatine piccanti, le impanate alle verdure… anche la famosa torta di Nina (una cosa che si chiama megabaluba o qualcosa del genere) e la pizza del Ciao sono andate a ruba, tra un sorriso, una chiacchiera, un saluto, un arrivederci e un …chissà! E’ stato proprio bello concludere con questo momento insieme, di amicizia e di serena condivisione. Un regalo per tutti.

Non ci resta che ripassare questi giorni attraverso le foto dell’ultima settimana!

E siccome siamo curiosi anche noi, ecco qui riuniti tutti gli album fotografici del campo estivo 2022

Posted in CIAO and tagged , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.