Dopo il naufragio di Cutro

15/03 – Siamo rimasti tutti colpiti dal naufragio di Cutro, in Calabria, che continua quasi ogni giorno a restituire numeri, corpi e persone al tragico bilancio che ormai supera gli 80 morti. Come centro Ciao e Fondazione Siamo Mediterraneo non riusciamo ad accettare queste situazioni come se fossero inevitabili, ben sapendo che sono conseguenza di scelte precise e ben poco accoglienti.

Alcuni dei nostri amici, un piccolo gruppetto di Accoglierete, sono andati sabato alla manifestazione in Calabria, a nome di tutti noi, insieme ai tanti (si parlava di 10 mila persone) che hanno manifestato il volto di un’Italia ben diversa dai proclami mediatici.

Per non abbassare la guardia su questi temi e per fermarci un momento a riflettere e pregare, è nata da diverse persone di Siracusa, l’esigenza di organizzare un piccolo momento di riflessione anche qui tra noi, aperto a tutti, senza distinzione:

Per questo vogliamo condividere con i nostri amici questo invito, che è circolato in questi giorni sui social e ne riportiamo il testo integrale…

Domenica 19 marzo alle 11:00 nella Spiaggia di Arenella
(ingresso libero accanto al lido)
ci raccoglieremo nel silenzio del cuore
per fare memoria dei fratelli e delle sorelle
vittime della strage di Cutro e per tutte le tragedie
che toccano ogni sponda del nostro mediterraneo.
Siamo tutti invitati a essere presenti .
STESSO MARE INNOCENTE
PONTE DI PACE DALLA TURCHIA AL MAGHREB
ALLA GRECIA ALLA CALABRIA ALLA SICILIA

Posted in attività, CIAO, Interculturalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *